ME BEFORE YOU – books

Io prima di te, Jojo Moyes

Se state cercando una storia romantica ma non melensa o banale, coinvolgente ma senza tachicardia per l’eccessivo fiato in sospeso, non terra – terra ma senza disimpegno intellettuale, questa fa per voi. Ne parlerei per ore: l’ho adorata. È intrigante, avvincente, prevedibile e imprevedibile allo stesso tempo, mai ridondante. Ha uno stile elegante ma spiritoso e scorrevole, grazie anche all’utilizzo del lessico medio.

Louisa Clark è una ventisettenne che si è appena scoperta disoccupata. E ne soffre. Tanto. Come amava la sua routine! Chiacchierare coi clienti del locale, servire tè, scambiare confidenze col proprietario … Comunque, è simpatica, chiacchierona, vivace e maldestra, ha una famiglia un po’ stramba ma piacevole, un fidanzato innamorato ma fissato con l’attività fisica, hobbies come leggere … Una vita ordinaria, come direbbe chiunque, e sembra che lo sottolinei anche io con questa lista della spesa, ma lei è felice. O così crede. Quello che non sa ancora è che ha tutte le qualità e i mezzi per godere di avventure entusiasmanti, scoprire e coltivare travolgenti passioni, vivere una di quelle storie d’amore che ogni ragazza sogna. In parte, almeno. Un’altra cosa che non sa, è che esistono persone che, a differenza sua, voglia di vivere non ne hanno. O l’avevano, ma l’hanno persa. Come il trentacinquenne tetraplegico a cui farà da assistente per i successivi sei mesi. Prima aveva un lavoro impegnativo e gratificante, una splendida fidanzata, un fisico invidiabile e tonico, sempre pronto a scalare una montagna, a sfrecciare su piste innevate, a dominare il mondo da una mongolfiera. Ora invece è bloccato su una sedia a rotelle da due anni, riesce solamente a muovere la testa e un braccio, parzialmente. Non è in grado di fare quasi nulla da solo. Come si fa, come accidenti si fa a volersi svegliare ogni mattina, col sorriso, pronti per affrontare la giornata? Lui non lo sa. Ha rinunciato a volerlo sapere. L’unica cosa che desidera è farla finita. Però magari c’è una cosa buona che può fare: conservare tutto il suo entusiasmo di prima per donarlo a qualcuno.

Questa adorabile love story è tale perché presenta una coppia meravigliosa nella sua semplicità e credibilità, in cui ci si può identificare. Spesso pensiamo di sapere ormai tutto, ma ci sono così tante cose che dobbiamo imparare … Amare non è imporre, ma capire e sostenere, comunque vada.Spero che questo romanzo possa sorprendervi, emozionarvi, travolgervi e farvi riflettere come è successo a me. Grazie Mari, per avermi prestato questo libro stupendo.

Celeste.


Me before You, Jojo Moyes

If you’re looking for a romantic but not too sweet or common story, involving but without tachycardia because of the needing to know everything immediatly, simple but not silly, this one is perfect for you. I’d write about it for hours: I loved it. It’s intriguing, engaging, predictable and unpredictable at the same time, never abounding. The style is elegant but funny and fluent.

Louisa Clark is 27 and she has just discovered she’s unemployed. And she’s sad. A lot. How she loved her routine! Chatting with the customers and the owner of the place, waiting on tea… However, she’s nice, chatterer, cheerful and clumsy, she has a strange but funny family, a loving but too concentrated on sport boyfriend, hobbies like reading… An ordinary life, you would say, but she’s happy. Or so she thinks. She doesn’t know yet that she has all the qualities and the possibilities to enjoy amazing adventures, discover and cultivate great passions, live one of the most beautiful love stories in the world. At least for a part. She doesn’t know also that there are people who hate living. Or they loved it, but then they lost the passion, like the tetraplegic 35 year-old she’s gonna assist for the next six months. He had a demanding and rewarding job, a beautiful girlfriend, an amazing and fit body, always ready to climb a mountain, to speed on ski runs, to rule the world from an air-balloon. Now he’s on a wheelchair since he was 33, he can only move his head and an arm, partly. How, how can he find the strength to open his eyes every morning, smiling, ready to face up the day? He doesn’t know it. He doesn’t even want to know it, no more. The only thing he wishes is to die. But maybe there’s still one good thing he can do: keep all his preceding joy to donate it to someone. This is an adorable love story, because we see a wonderful couple, shining because it’s real, believable, that oneself can identify with. We often think we know almost everything, but there are so many things we still have to learn… Love is not ordering, but understanding and supporting. However it ends.

I hope this romance can surprise you, touch you, overwhelm you and make you reflect like it happened to me. Thank you Mari, for lending me this amazing book.

Celeste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...